Come & Sit

Lo que siento (v 3.0)

sabato, febbraio 05, 2005

Solitudes

Per l'ennesia mattina immagino il tuo corpo steso alle mie spalle. Immagino le tue braccia e il tuo respiro, che mi accarezza. Ogni inverno fa molto freddo, e le lacrime non scaldano più.
Dove sei ora? Come puoi soffrire quanto me?
Ho gli occhi in fiamme, mentre continuo a guardare l'orizzonte. Eppure non riesco a vedere.

3 Comments:

  • At 1:56 AM, Blogger Ro said…

    triiiishte (leggi triste, ma con la "sh"), ma bella. Tua?

    Siamo un po' depressini? E io do colpa all'inverno e l'incombente Valentino che tutti gli anni mi assilla. Per tirarti su il morale, dai un'occhiata al mio nuovo blog (come se uno non bastasse!).

    http://ruminazioni-ambulanti.blogspot.com/

     
  • At 12:34 AM, Blogger mari said…

    "Laughter is by definition healthy."

    Doris Lessing

     
  • At 11:49 AM, Blogger Simone said…

    Ora va *quasi* meglio, merci!

     

Posta un commento

<< Home